h-header

editoriale

L'editoriale

Malleus Haereticorum

28 Febbraio 2018
Marcello Fumagalli

Coloro che sono stati indicati come eretici hanno subito persecuzioni indicibili! Dalle contrade del Sud della Francia alle nostre del Piemonte, l’ottuso interesse dello stato clericale, mascherato sotto la difesa del presunto vero cristianesimo, si è macchiato dei più orrendi crimini verso gli uomini. Papi senza alcuna morale hanno fomentato i “nobili cavalieri” ad imbracciare “i loro ferri” per cancellare pensieri e scelte di vita di poveri vignaioli, artigiani e semplici contadini la cui eresia era di credere nella “Chiesa” dell’insegnamento evangelico. Catari, Albigesi e Valdesi furono così torturati e massacrati in nome di un presunto pericolo per quella cristianità elitaria e opulenta della curia papale e del falso sottobosco clericale. L’insegnamento e il sacrificio del Cristo non è servito a nulla per questi “signori”. Menzogne e nefandezze furono il contenuto delle accuse lanciate verso quegli uomini che divennero l’espressione diabolica per eccellenza. Indulgenze papali promettevano la redenzione da ogni peccato per i “cavalieri assassini” facendo guadagnare loro il Paradiso eterno. E’ in quel tardo e basso Medioevo che l’odio ottuso e arrogante inventò l’Inquisizione ….. preludio ai più efferati metodi di sterminio dei nostri tempi. L’ ”erba gramigna” dell’intolleranza dilagò per secoli e coloro che non si piegavano al giogo imposto fu trucidato o bruciato vivo sul rogo. In questo scenario alcuni tentarono di nascondersi in monasteri ed abbazie sperando di scampare alla caccia scatenata contro di loro. I francescani tentarono con l’amore e il dialogo di arginare tale aberrazione mentre altri monaci, da Novara a Trento, gridavano il loro motto: “Penitenziagite, Penitenziagite”. Il motto era il grido dei Frati Dolciniani un movimento di integralisti che credevano nella necessità di povertà assoluta dei cristiani. La morte è supra di Noi …….. magnificentissimo brother, …….la bas nous avons il diavolo……… magnificentissimo domine ……. le parole sconnesse e in varie lingue, del monaco dolciniano Salvatore, del film “In nome della Rosa”, furono le ultime parole che proferì nel tentativo di negare la sua appartenenza al movimento. Penitenziagite è l’abbreviazione in volgare della frase: ” Poenitentiam agite, appropinquabit enim regnum caelorum ………"Fate penitenza, che il regno dei cieli è vicino". State attenti ai propagandisti dei falsi dogmi …….. sono ancora alla caccia degli eretici!

libri

Gratis l'ebook

book15annieditoriali 

Scarica qui l'e-book della raccolta "Quindici anni di vita associativa attraverso gli editoriali"

Semplicisti & Stillatori

librosempstill 

Scarica qui gratuitamente il libro "Semplicisti & Stillatori - L'arte degli aromatari volgarmente detti Speziali"

slider-banner

h-footer
pager