h-header

editoriale

L'editoriale

Fiat lux ..... sed etiam fluctibus gravitatis

29 Febbraio 2016
Marcello Fumagalli

Impressionante! Ci sono voluti cento anni prima di dimostrare la loro esistenza sebbene il genio di Albert Einstein le avesse predette nella sua teoria. Le onde gravitazionali sono ora una realtà ….. una porta sull’infinito della fisica e sul futuro dei viaggi interstellari. Un bagliore, emesso da impatti di corpi celesti lontani miliardi di anni luce, ci ha raggiunto e i nostri occhi strumentali e l’intelligenza del nostro pensiero ha riconosciuto la sua natura. La luce e le onde create da quell’evento, di dimensioni inavvicinabili alla nostra comprensione, è partito quando sulla Terra non esistevano altro che organismi unicellulari espressioni delle nostre origini primordiali ed oggi divenuti manifestazione di tutta la vita sul nostro pianeta-astronave. La specie umana, massima manifestazione della diversificazione e dell’evoluzione di quei semplici organismi, pur essendo capace di intuire e di scoprire segreti affascinanti, è ancora piena di incoerenze. Di fronte alle sconvolgenti scoperte la nostra ragione si ferma a riflettere proprio su quella prerogativa della contraddittorietà che porta l’essere umano ad oscillare dalle sommità più alte della bellezza ai più profondi abissi della bruttezza. L’immagine metaforica che mi sovviene, per sviluppare questa eterna, ma momentanea dualità, è quella di un solido geometrico costituito da più facce in ognuna delle quali si riflettono gli aspetti della discordante nostra natura. Il nostro essere risulta in tal modo limitato dal volume del solido che, per grazia del “massimo artefice”, è in continua espansione verso la costituzione di un “unicum” perfetto dove l’incoerenza delle facce sarà sostituita da un “continuum” dove alfa ed omega non saranno distinguibili. Ora ci tocca dimostrare l’esistenza dei tunnel spazio-temporali e a quel punto il gioco sarà fatto. Un teschio in ottone, che mi sono comprato, mi guarda e mi ricorda il nostro limite temporale! Peccato! Speriamo che nell’altra astronave ci siano gli oblò per vedere la nostra ascensione evolutiva. Fiat lux ..... sed etiam fluctibus gravitatis!

libri

Gratis l'ebook

book15annieditoriali 

Scarica qui l'e-book della raccolta "Quindici anni di vita associativa attraverso gli editoriali"

Semplicisti & Stillatori

librosempstill 

Scarica qui gratuitamente il libro "Semplicisti & Stillatori - L'arte degli aromatari volgarmente detti Speziali"

slider-banner

h-footer
pager