h-header

editoriale

L'editoriale

Surrogato o adulterato?

29 Settembre 2013
Marcello Fumagalli

Il problema è storico! Così "surrogare" è l'utilizzo di qualunque cosa che vada a sostituire un'altra in modo inadeguato mentre "adulterare" consiste nella modifica illecita e fraudolenta della composizione di un prodotto. L'idea di trattare nell'editoriale queste due meschine "attività umane" mi è nata qualche giorno fa sentendo una superba presentazione tecnico scientifica di un caro amico. Con una esposizione chiara e calma ha reso entusiasmante la sua ricerca analitica spinta all'indagine per svelare frodi e qualità delle materie prime naturali ricche di principi attivi per la salvaguardia della salute degli uomini. Ma la magistrale esposizione non è stata l'unica leva che mi ha spinto a scegliere l'argomento per l'editoriale! L'altro spunto è giunto dall'ilare lettura di una pubblicità di alcuni eventi dove la mia impronta innovativa è stata pienamente surrogata. L'ilarità mi ha portato ad una associazione di idee e in automatico mi sono venute alla mente le mie letture sugli speziali medioevali che, non potendo usufruire di adeguati mezzi economici, "surrogavano" i propri preparati aggiungendo, al posto delle originarie e costose droghe, erbacce o paglia. Le loro ricette apparivano pertanto vili miscele �� degni prodotti del repertorio dei più folcloristici imbonitori da contrada. Delle abitudini di questi ciarlatani venditori di "Mitridato" - panacea per ogni male - se ne accorse anche Cosimo de Medici, che ordinò, all'esimio Collegio dei Medici dell'inclita Città di Firenze, la preparazione del "Ricettario Fiorentino" con lo scopo di fissare ed armonizzare tutte le ricette "farmaceutiche" confezionate nelle terre da lui governate. L'arte dell'adulterare e del surrogare iniziò a vacillare e molti furono gli "speziali" relegati al ruolo di "droghieri" ovvero bottegai di candele di sego e sassi di carburo. Dopo questa ampia ironia dedicata a tutti i miserabili surrogatori ritorno al mio amico la cui maestria è stata grande proprio perchè ha saputo interpretare in forma moderna cià che altri grandi italiani hanno saputo generare nel lontano passato con il solo ausilio della lungimiranza. Con la sua "basilica sapientiam" ha utilizzato ogni stratagemma anche quella del mistero e dell'inchiesta poliziesca che oramai ci accompagna ogni sera mostrandoci strumenti e tecniche di ricerca forense a noi sconosciute. Complimenti caro amico! Complimenti veramente perchè hai saputo guadagnarti anche questo editoriale. Un complimento sincero va anche a chi mi ha invitato in quella Serra Lorenzini che presto rivisiterò. Industria naturalis derivationes Roberti Pacaeus dicata die XXIII Septembris Anno domini MMXIII

libri

Gratis l'ebook

book15annieditoriali 

Scarica qui l'e-book della raccolta "Quindici anni di vita associativa attraverso gli editoriali"

Semplicisti & Stillatori

librosempstill 

Scarica qui gratuitamente il libro "Semplicisti & Stillatori - L'arte degli aromatari volgarmente detti Speziali"

slider-banner

h-footer
pager